export Nessun commento

Stampaggio a iniezione e conversione metallo-plastica

Questa pinza di presa per linee automatiche di imbottigliamento veniva originariamente realizzata in acciaio inox. Grazie al supporto di Csplast e alla tecnologia di stampaggio a iniezione è stato possibile riprogettare l’oggetto in modo ottimale.

La conversione da metallo a plastica insieme alla tecnica dello stampaggio a iniezione rappresentano una scelta innovativa con numerosi benefici:

• Impiego di un materiale con modulo elastico estremamente elevato, paragonabile a molte leghe metalliche pressofuse anche a temperature di lavoro elevate;

Resistenza agli agenti chimici utilizzati per il lavaggio e la disinfezione;

Rispetto di tolleranze dimensionali molto precise, grazie alla combinazione della tecnologia dello stampaggio plastico a iniezione con la scelta dei materiali più appropriati. Tutto questo consente di utilizzare i pezzi senza la necessità di ulteriori lavorazioni CNC post-stampaggio;

Diminuzione del peso del particolare dell’81%

Riduzione di oltre il  70% del costo finito della pinza rispetto alla realizzazione in metallo.

Lo stampaggio a iniezione è la tecnica ideale per la produzione di oggetti in plastica in serie. Mediante la realizzazione di stampi in acciaio multi-impronta è possibile produrre più pezzi uguali tra loro contemporaneamente, riducendo sensibilmente i tempi di produzione e i costi, caratteristiche fondamentali per le produzioni in serie.

Per svolgere questo tipo di produzione si utilizza plastica in granuli che viene fusa ed iniettata ad alta pressione all’interno di stampi in acciaio mediante presse ad iniezione. Il polimero fuso, una volta iniettato nello stampo e raffreddato, solidifica nuovamente e assume la forma desiderata.

#Designformanufacturing #Progettiamoilfuturo